Certificazione del sistema di qualità

Richiesta informazioni

Campi non compilati correttamente.
Grazie! Richiesta inoltrata con successo

Scrittura privata autenticata

Cos'è la scrittura privata autenticata?

Gli atti notarili, cioè gli atti ricevuti dal notaio quale Pubblico Ufficiale, atti pubblici devono rivestire una determinata forma e richiedono la presenza contestuale di tutte le parti interessate.

Davanti al notaio nella compravendita ad esempio comparirà il venditore ed il compratore sicuramente; possono intervenire anche altri soggetti, ad esempio una Banca per dare l'assenso alla cancellazione di un'ipoteca che grava sull'immobile compravenduto, o un soggetto per rinunciare ad un diritto di prelazione previsto per il trasferimento di quel bene.

Capita che talvolta non sia possibile avere la presenza contestuale di tutte le parti interessate per i motivi più vari: improvvisa malattia, un infortunio, un incidente stradale, un ricovero ospedaliero urgente eccetera.

In questi casi o si rinvia il rogito, cioè la stipulazione di quell'atto ad esempio di compravendita ad una nuova data, oppure si procede con una scrittura privata autenticata.

In questo caso il notaio riceve le varie sottoscrizioni delle parti man mano che vengono (attività chiamata autenticazione delle sottoscrizioni) e solo quando sottoscriverà l'ultimo dei soggetti interessati, solo in quel momento l'atto si perfezionerà e avrà piena efficacia.

Nel caso di specie il trasferimento della proprietà dal venditore al compratore avverrà solo con l'autenticazione dell'ultima delle sottoscrizioni.

Rogito notarile: vantaggi e svantaggi di una scrittura privata autenticata.

La scrittura privata ha il vantaggio che l'atto da stipularsi non viene rinviato a una successiva data a causa dell'impedimento o dell'assenza improvvisa di un partecipante all'atto, ma si procede ugualmente alla stipulazione graduale con la precisazione che il trasferimento della proprietà si verificherà solo con l'ultima delle sottoscrizioni.

Lo svantaggio principale è dato dal fatto che il diritto non viene acquistato immediatamente ma solo al momento dell'ultima delle sottoscrizioni.

Altro problema è il pagamento del prezzo.

Come pagare una scrittura privata autenticata?

La parte di prezzo di chi non ha sottoscritto l'atto come viene versato? E se poi l'atto non si conclude, chi ha già percepito il prezzo di spettanza dovrà restituirlo? E se chi lo ha incassato lo ha già speso?

La soluzione consiste nel deposito del prezzo sul "conto corrente dedicato" di cui ciascuno notaio in Italia è titolare e nell'atto incaricare il notaio, una volta che tutti hanno sottoscritto l'atto, a bonificare a ciascuno sul proprio conto corrente la parte di prezzo di spettanza utilizzando il prezzo depositato. In questo caso si evitano tutte le problematiche sopra esposte.

La scrittura privata autenticata ha il costo previsto del rogito relativo e in più il costo dell'ulteriore attività del notaio per il deposito prezzo sul conto corrente dedicato e dell'invio dei vari bonifici alle parti interessate ed in genere per l'espletamento dell'attività della quale il notaio è stato incaricato.

Il deposito prezzo può essere utilizzato anche per cancellare eventuali ipoteche o domande giudiziali gravanti sugli immobili.

La scrittura privata autenticata non può essere applicata ad ogni tipologia di atti.

Determinati atti ad esempio le donazioni, le convenzioni di separazione dei beni, le costituzioni di società di capitali, di fondi patrimoniali, richiedono la presenza fisica di tutte le parti per cui mancando una, l'atto dovrà essere rinviato.