+39 045 8650274
- VIDEOCONSULENZA
Certificazione del sistema di qualità
Mario Sartori: Studio Notarile Grezzana Verona

Richiesta informazioni

Campi non compilati correttamente.
Grazie! Richiesta inoltrata con successo

Registro nazionale degli enti del terzo settore: cos'è il RUNTS

Registro nazionale degli enti del terzo settore: cos'è il RUNTS

Con decreto del 15 settembre 2020 del Ministro del lavoro è stato istituito il Registro Unico Nazionale degli enti del Terzo Settore (RUNTS).
Con successivi provvedimenti verranno stabiliti i tempi del processo di trasferimento al RUNTS dei dati degli enti già iscritti alle O.d.V (organizzazioni di volontariato) e  A.p.S. (associazioni di promozione sociale).


Iscrizione RUNTS: come funziona per i vari enti

L'Ufficio regionale competente del registro unico verificherà entro i successivi 180 giorni la sussistenza dei requisiti per l'iscrizione di detti enti, richiedendo eventualmente l'integrazione di documentazione o di informazioni mancanti.
Conclusa la verifica dei requisiti, l'Ufficio provvede alla iscrizione nella sezione corrispondente.

Per le ONLUS, l'Agenzia delle Entrate comunicherà al RUNTS i dati e le informazioni relative agli enti iscritti nell'anagrafe delle ONLUS.
L'elenco sarà pubblicato dalla Agenzia delle entrate sul proprio sito istituzionale.

Ciascun ente iscritto nell'elenco dovrà presentare, entro determinati tempi, domanda al RUNTS per indicare a quale sezione intende iscriversi. L'ufficio, qualora sussistano le condizioni previste, richiedendo anche chiarimenti o integrazioni di documentazione, procederà alla relativa iscrizione.

L'iscrizione è obbligatoria per gli enti che vogliono usufruire delle agevolazioni fiscali e della disciplina di favore.
L'articolo 6 del decreto prevede le modalità e la documentazione necessaria per l'iscrizione al registro unico. La procedura è diversa a seconda che l'ente sia o meno dotato di personalità giuridica.

Per gli enti che non intendono conseguire la personalità giuridica e principalmente O.d.V. e A.p.S ed enti filantropici, l'iter è semplificato ed è regolato dall'articolo 8 de decreto.

Gli enti invece che intendono conseguire la personalità giuridica (che significa che per le obbligazioni dell'ente risponde solo l'ente con il suo patrimonio e non anche gli amministratori con il patrimonio personale), possono essere di tre tipi:

  1. gli enti di nuova costituzione per i quali è il notaio che ha redatto l'atto costitutivo e lo statuto, verificate le condizioni previste, che richiede l'iscrizione al Runts;
  2. gli enti già dotati di personalità giuridica: associazioni o fondazioni;
  3. gli enti non riconosciuti, associazioni non riconosciute che mediante delibera dell'organo competente e con l'intervento del notaio possono ottenere l'iscrizione al Runts con acquisto della personalità giuridica, sarà il notaio a depositare gli atti e la documentazione presso l'ufficio del Runts.

Pertanto gli enti O.d.V. e A.p.S. iscritti nei rispettivi registri trasmigrano automaticamente nel RUNTS; spetterà all'ufficio competente procedere agli accertamenti e alle successive iscrizioni.

Per le ONLUS invece è necessaria apposita istanza indicando la sezione del registro unico nella quale l'ente intende collocarsi, una volta che l'Agenzia delle Entrate abbia pubblicato l'elenco delle ONLUS esistenti nella sua anagrafe.

In linea generale, l'iscrizione al Runts degli enti del Terzo Settore è necessaria per l'acquisto della personalità giuridica e per godere delle agevolazioni fiscali previste, ma anche per poter stipulare convenzioni con gli enti pubblici al fine di svolgere i servizi di competenza quali loro fini istituzionali.