+39 045 8650274
Certificazione del sistema di qualità
Mario Sartori: Studio Notarile Grezzana Verona

Richiesta informazioni

Campi non compilati correttamente.
Grazie! Richiesta inoltrata con successo

Informare e informarsi

Informare e informarsi

Oggi stiamo vivendo in una situazione economico,fiscale, sociale, molto difficile.
La crisi economica e sociale che si pensava avviata nel 2015 al superamento, continua.
La ripresa economica a decimali non è partita.

L’economia continua a essere stagnante. Nonostante i pubblicizzati segnali di ripresa dei mercati, le persone continuano ad avere difficoltà a trovare lavoro, soprattutto i giovani e le imprese incontrano gravi difficoltà ad avere finanziamenti e risorse finanziarie per programmare seriamente un piano di lavoro e di sviluppo.

La bufera che ha colpito il sistema bancario italiano preoccupa i risparmiatori e la gente qualsiasi che ha qualche risparmio in banca frutto di sacrifici e di lavoro. Il prezzo del petrolio crollato ormai sotto i 30 dollari, invece di rallegrare i consumatori perchè la benzina dovrebbe di conseguenza costare meno, preoccupa le istituzioni finanziarie.

L’incertezza regna sovrana!
L’incertezza economica, sociale, finanziaria è palpabile nei discorsi della gente comune.

E il notaio?
Il notaio vive ogni giorno questi problemi. Nei contatti con le persone si avvertono con profondità le preoccupazioni per il presente e per il futuro proprio e dei figli.
Ci vorrebbe un’iniezione di fiducia che comincia con l’informazione.

Informare e informarsi è la parola d’ordine!
Il cittadino deve informarsi, ovviamente presso chi è esperto del settore su come deve comportarsi, come agire nelle varie situazioni. E’ per questo che il notaio SARTORI sta portando avanti una iniziativa di informazione a favore dei cittadini di Grezzana, ove ha lo studio, iniziativa partita tre anni fa d’accordo col sindaco Geom. Mauro Fiorentini.

E’ stata un’iniziativa che ha riscosso il favore della popolazione locale (e non solo) e che è stata interpretata come un avvicinamento della figura del notaio pubblico ufficiale ai problemi del cittadino e della gente.

Il notaio è parte integrante della società, è inserito nella società e quindi le problematiche della società non possono non essere fatte proprie dal notaio e filtrate attraverso la legalità per trovare attuazioni in un atto o in un contratto.

C’è l’anziano che vorrebbe tutelarsi e nello stesso tempo favorire chi lo assiste; c’è il genitore che vorrebbe dividere il suo patrimonio tra i figli o che vorrebbe attribuire dei beni a qualcuno dei figli che vogliono ristrutturare il rustico per andarci ad abitare con la famiglia; c’è il genitore che vorrebbe donare alcuni beni ai figli ma nello stesso tempo vorrebbe cautelarsi nel caso di futuri bisogni; ci sono poi persone che hanno a carico un figlio o una perente disabile e non sanno come fare per trasmettergli i beni allo scopo di assicurargli una qualche tranquillità economica; ci si sono i fratelli che litigano per dividere l’eredità dei genitori; o i soci che sono in contrasto tra loro perchè non condividono le scelte gestionali degli amministratori; c’è ancora chi vorrebbe acquistare una casa, la sua prima casa, ma non sa come tutelarsi e a chi rivolgersi. Le situazioni sono tenute e diverse fra loro.

In tempi di crisi come l’attuale, diventa quindi molto importante informarsi presso persone preparate, imparziali.

Il notaio è persona al di sopra delle parti, super partes. Non deve fare l’interesse di alcuno. Il notaio informa il cliente, il cittadino (il c.d. consumatore) sulle questioni più importanti che riguardano la vita di tutti i giorni.

Ogni famiglia, prima o dopo, deve affrontare un acquisto immobiliare, una prima casa, una successione ereditaria o trasmettere per testamento, o donazione i beni ai figli, trasferire l’azienda alla generazione più giovane perchè assuma responsabilità di gestione, o tutelare un componente disabile.

Sono problemi concreti, molto concreti che ciascuna persona o nucleo famigliare prima o poi dovrà affrontare.
Il notaio è dalla parte del cittadino informandolo su come risolvere la varie problematiche nella legalità.
E’ persona di fiducia e che ispira fiducia, affidabile.
E’ pur vero che la fiducia oggi è in crisi e che è sempre più difficile concedere fiducia di fronte alle varie promesse non mantenute.

Tuttavia il primo passo da compiere a qualsiasi livello per superare un qualsiasi momento di crisi, è incominciare ad avere fiducia o per dirla come il cantante Jovanotti “pensare positivo”.
La legge di stabilità 2016 entrata in vigore il 1° gennaio 2016 ha introdotto delle misure che mirano alla ripresa economica con nuovi strumenti giuridici o ampliando le agevolazioni fiscali attuali, utili sia al cittadino che all’impresa.

Importante quindi è informarsi, per poter fare delle scelte operative coscienti, convinte e responsabili in ogni ambito della propria vita quotidiana