Certificazione del sistema di qualità

Richiesta informazioni

Campi non compilati correttamente.
Grazie! Richiesta inoltrata con successo

Dichiarazione di successione e atti successivi: perché farli dal notaio

Dichiarazione di successione e atti successivi: perché farli dal notaio

Il notaio, prima di predisporre la successione, effettua le verifiche presso i competenti uffici per controllare non solo l'esistenza di vincoli e gravami, ma anche l'esatta identificazione catastale dei beni così come si fa per le compravendite.

Non si limita a "stampare e copiare la visura catastale", ma effettua controlli approfonditi per accertare che nei vari passaggi precedenti non siano stati dimenticati beni o non siano stati esattamente identificati.

Inoltre il notaio, informato dagli eredi che alla successione seguirà una donazione, una divisione, una cessione quota, una vendita, eccetera, nel predisporre i valori della dichiarazione terrà conto dei successivi atti e del loro contenuto.

In altri termini, il notaio ha in mano l'intera "filiera" della dichiarazione di successione, ben sapendo quello che deve fare prima e quello che deve fare dopo l'adempimento fiscale della presentazione della successione.
 È quindi il professionista più competente ad esperto in materia.

Pertanto è opportuno rivolgersi a tale professionista quando è deceduta una persona per avere una completa panoramica sotto tutti i punti di vista di adempimenti e attività da espletarsi, anche allo scopo di avere una corretta tassazione non solo della successione, ma anche degli atti successivi che gli eredi sono intenzionati a porre in essere.