Il notaio in Europa e nel mondo

Home/Il notaio in Europa e nel mondo
Il notaio in Europa e nel mondo 2017-03-07T16:53:57+00:00

il notaio nel mondo

Il notaio italiano fa parte del Notariato di tipo latino al quale partecipano un centinaio di ordinamenti notarili di Stati di tutto il mondo ed è largamente diffuso nella maggior parte dei Paese europei (Francia, Germania, Svizzera, Paesi Bassi, Belgio, Austria ed altri) e copre oltre il 60% della popolazione mondiale.

La fondamentale differenza tra il Notariato di tipo latino e quello di tipo anglosassone, c.d. di Common Law (presente in Gran Bretagna e negli USA), risiede nel fatto che, nel primo caso il notaio garantisce personalmente la sicurezza del risultato perseguito dai contraenti e, pertanto, si assume la responsabilità dell’attività svolta sia sotto l’aspetto civile che disciplinare; nel secondo caso, il notaio anglosassone (Public Notary), non assicura tale risultato e non assume alcuna garanzia: è responsabile solo dell’autenticità della firma.

Ciò obbliga chi compra e vende una casa a ricorrere alla consulenza di un avvocato, con costi complessivamente più elevati: il real estate litigator è l’avvocato specializzato in controversie sulla proprietà degli immobili.

Nel sistema anglosassone-americano il cliente dovrà garantire con polizza assicurativa la titolarità del diritto di proprietà: l’atto stipulato dal notaio latino non genera pressoché alcuna causa, né litigiosità, offrendo un’assistenza imparziale di cui lo stesso notaio è garante e responsabile.

I costi complessivi che il cliente anglosassone-americano deve affrontare per un trasferimento immobiliare sono dunque più elevati e notevolmente superiori rispetto a quelli richiesti dal notaio latino che, tra l’altro, offre una maggiore tutela.

La famosa massima del giurista Carnelutti che nel secolo scorso scriveva: “Tanto più notaio tanto meno Giudice” è assolutamente significativa ed attuale.

I vantaggi del notariato di tipo latino, internazionalmente riconosciuti, hanno condotto negli ultimi anni ad una notevole diffusione di tale modello nel mondo.

Sono entrati a far parte del notariato latino Paesi culturalmente assai distanti, quali Cina, Giappone, Indonesia, Vietnam e la quasi totalità dei Paesi dell’Est Europa, compresa la Russia.

Inoltre stati quali l’Alabama e la Florida, in contesti economici ben diversi dal nostro, hanno adottato in luogo del previgente sistema anglosassone un nuovo sistema di notariato latino da tempo esistente in Lousiana; altri stati americani ne stanno seguendo l’esempio.

Questo dimostra la validità ancora attuale del notariato latino.