Il notaio del terzo millennio

Home/Il notaio del terzo millennio
Il notaio del terzo millennio 2017-03-07T16:51:33+00:00

la tecnologia informatica del notaio Sartori

Rispetto al passato, il notariato è una categoria professionale ad oggi maggiormente informatizzata.

All’informatica sono affidate quasi tutte le procedure realizzate nell’ambito di uno studio notarile: la registrazione degli atti, l’effettuazione di visure catastali ed ipotecarie, le visure camerali, l’iscrizione di atti presso il registro delle imprese e dei registri immobiliari, utilizzando la firma digitale del notaio.

Il notaio informatico e la firma digitale

Dal 2013 anche gli atti notarili vengono realizzati e conservati con modalità telematiche: il notaio non sottoscrive più con la penna, ma con la sola smart card o con strumenti similari e non si ricevono più copie cartacee degli atti notarili ma “file” telematici.

La trascrizione digitale dell’atto notarile presso i pubblici registri ha attuato l’informatizzazione completa dell’attività notarile tale da comportare per l’Italia un salto nella classifica mondiale sulla competitività del Doing Business nel settore Registering Property (trasferimento della proprietà), ed offrire condizioni migliori rispetto a Spagna, Regno Unito, Giappone, Germania e Francia.

Anche nel settore societario, l’informatizzazione del sistema ha comportato un balzo in avanti che ha portato l’Italia, sempre secondo la classifica mondiale Doing Business, a offrire per la costituzione di imprese condizioni pari agli USA e migliori di Svizzera, Lussemburgo, Giappone, Austria e Germania.

L’atto pubblico informatico è oggi obbligatorio esclusivamente per la stipula dei contratti di appalto di lavori, servizi e forniture con la Pubblica Amministrazione.

Ecosostenibilità

La riduzione al minimo degli sprechi e la difesa dell’ambiente sono due caratteristiche di ecosostenibilità che costituiscono parte integrante della cultura dello studio notarile.

All’utilizzo tradizionale di strumenti tecnologici classici quali computer, fotocopiatrici, stampanti, sono state introdotte prassi  per l’implementazione di procedure digitali e online che consentono di ridurre il consumo di energia e l’inquinamento ambientale.